BURUNDI – SCUOLA DEI MESTIERI

Accanto al collegio con dei fondi raccolti da donazioni è stata costruita la “Scuola dei Mestieri”, un istituto che fornirà ai ragazzi Batwa le competenze per poter svolgere un mestiere, per coloro che non intendono o non possono iscriversi all’università.
In Burundi non è semplice trovare bravi falegnami, fabbri, meccanici, elettricisti e la “Scuola dei Mestieri” nasce proprio dalla volontà di formare persone che abbiano competenze utili alla società burundese e di garantire, attraverso il lavoro, l’autonomia ai Batwa. In questo ambito l’associazione Urukundo insieme alla congregazione locale “Apostoli del Buon Pastore e La Regina del Cenacolo” si è impegnata a fornire tutta l’attrezzatura indispensabile per creare laboratori di falegnameria, officina meccanica, maglieria e cucito.
Dal 2009 al 2010 alcuni di noi si sono impegnati alla ricerca dei macchinari necessari e ad organizzare la spedizione di due container.
L’intento della nostra associazione è quello di creare professionalità e lavoro nel proprio territorio onde evitare numerose emigrazioni verso altri paesi.
Si inserisce anche l’idea di uno scambio di esperienze, per cui cerchiamo tecnici italiani disposti a trascorrere dei periodi in Burundi per trasmettere conoscenze ai ragazzi.

Spedizione container

Nell’anno 2010 dall’Italia con molto impegno siamo riusciti a spedire i due container, ma questo a Urukundo non è bastato: a novembre 2011 cinque volontari sono partiti per il Burundi a posizionare e mettere in funzione le macchine. Padre Herman e i fratelli della congregazione sono rimasti stupefatti: dicono che un reparto di officina meccanica, falegnameria, cucito e maglieria così attrezzato in Burundi non se ne trova. Le macchine sono pronte, sono rimasti problemi burocratici da risolvere e aumentare la potenza di energia elettrica.

2015: si parte col progetto!

Nel 2015 finalmente si può parlare di far partire la scuola: le macchine stando ferme hanno bisogno di manutenzione e tre amici partono e rimettono tutto in funzione. Urukundo ha trovato un po’ di soldi per procurarsi le materie prime e per pagare il personale che si sta organizzando per poter partire entro settembre 2016.
Una volta resa efficiente la parte scolastica, il nostro intento è di riuscire a fare una piccola produzione interna e a distanza di qualche anno poter rendere la scuola completamente autonoma.

Tutti possiamo essere utili

trascorrendo un periodo in Burundi ospitati dalla congregazione.

PER INFO E CONTATTI
Don Giancarlo 3491337906

Oppure
sostenendoci finanziariamente
codice iban IT21E0851968550000090101077

Richiedi un Bollettino precompilato per contribuire a questo progetto










Acconsento al trattamento dei miei dati (privacy policy)

MACCHINARI – PARTENZA DALL’ITALIA E ARRIVO IN BURUNDI

2015 REVISIONE MACCHINE DISO, BRUNO E GIGLIOLA

PARTE IL PROGETTO!